A tavola ad Austin

By Chris Willenken

Venerdì 26 novembre, io e centinaia di giocatori da tutto il mondo ci siamo seduti ad Austin, in Texas, per giocare bridge nel contratto americano Bridge L'autunno del campionato nordamericano Bridge Campionato, o “NABC”. Normalmente, ACBL ospita tre NABC all'anno e i campi dell'evento principale sono più forti di quelli della maggior parte dei Campionati del Mondo. Tuttavia, l'Austin NABC ha avuto un significato speciale come il primo grande di persona bridge evento di qualsiasi tipo che si tiene in due anni. Il COVID-19 aveva costretto alla cancellazione dei cinque precedenti NABC, di un Campionato del Mondo e di due Campionati Europei. Quando mi sono seduto per suonare, c'era un'eccitazione palpabile nella stanza. I giochi che la maggior parte di noi dava per scontati erano tornati e avevamo programmato di goderci ogni secondo.

Chris Willenken

Ci sono stati dei drammi prima del torneo perché il governo degli Stati Uniti aveva istituito restrizioni di viaggio che avrebbero potuto impedire a molti giocatori internazionali di partecipare. Tuttavia, la direzione dell'ACBL ha lavorato con l'avvocato dell'immigrazione e bridge l'esperto Jason Feldman per garantire che ai giocatori della NABC venissero concesse esenzioni. È interessante notare che il bridge le esenzioni per i giocatori erano dello stesso tipo di quelle concesse agli atleti internazionali negli sport fisici.

L'ho sempre sentito bridge dovrebbe essere riconosciuto come uno sport. OK, forse potremmo chiamarlo invece uno "sport mentale". Per dirla educatamente, la maggior parte al top bridge i giocatori non sembrano atleti tipici. Tuttavia, successo nella massima serie bridge richiede formazione, strategia, tattica e lavoro di squadra; gli stessi requisiti degli sport fisici. 

La maggior parte di voi probabilmente non lo sa bridge è arrivato alle Olimpiadi invernali del 2002 come evento dimostrativo. Il Canada ha vinto, con il fondatore della BBO Fred Gitelman alla guida della squadra. Non siamo stati invitati a tornare. Poi, circa dieci anni fa, ci fu la spinta ad aggiungere un intero torneo di sport mentali alla rotazione olimpica. Nel 2011, Pechino ha ospitato i primi "Mind Sports Games" sotto gli auspici di SportAccord, l'ente capofila del Comitato Olimpico Internazionale. L'evento prevedeva gare in bridge, scacchi, go, dama e dama cinese. Ho rappresentato gli Stati Uniti lì, ed è stata una grande esperienza. In Cina, in alto bridge i giocatori sono celebrità minori: c'erano scolari che chiedevano i nostri autografi. L'evento è andato bene, ma ovviamente non ci sono ancora sport mentali alle Olimpiadi. Ma torniamo ad Austin.

Ovviamente, il COVID-19 era molto nelle menti dei giocatori. Le grandi convention sono state spesso "eventi super-diffusori" in cui alcuni malati infettano un'enorme percentuale di partecipanti. L'Austin NABC si è impegnata a evitare quel risultato. Tutti i giocatori presenti dovevano essere vaccinati e le maschere erano obbligatorie ovunque dentro e intorno all'area di gioco. La conformità non era del 100%, ma era abbastanza buona. Tuttavia, c'era ancora almeno un caso noto di un giocatore che ha contattato COVID. Ho giocato contro di lui e chiacchierato con lui, ma non è riuscito a contagiare me, i suoi compagni di squadra o chiunque altro di cui avessi sentito parlare. È liberatorio sapere che possiamo tenere una persona di persona bridge torneo senza che tutti tornino a casa malati.

Austin è stato un chiaro successo, superando le stime di partecipazione e fornendo un'esperienza di torneo di qualità. È stato un grande cambiamento rispetto al gioco online a cui tutti ci siamo abituati negli ultimi due anni. Non so cosa avremmo fatto senza BBO in quel periodo. Ma è sicuramente bello avere di nuovo a disposizione un mix di eventi live e online.

L'autore

Chris Willenken è uno dei migliori al mondo bridge Giocatori. Nel 2022 ha vinto i Vanderbilt Knockout Teams e ha guadagnato una medaglia d'argento nei World Mixed Teams. Offre lezioni di gioco private su BBO.

Quanto è stato utile questo post?

Clicca su una stella per votarla!

Siamo spiacenti che questo post non sia stato utile per te!

Cerchiamo di migliorare questo post!

Diteci come possiamo migliorare questo post?

4 commenti su “A tavola ad Austin”

  1. Speriamo che il nostro LSR a Houston inizi il 24 gennaio. ha altrettanto successo! Sono in atto politiche Covid per la sicurezza di tutti. Spero di vedervi tutti qui!

  2. Essendo residente a San Antonio, ho scelto di non partecipare all'Austin NABC a causa delle mascherine richieste.

  3. Penso che indossare una maschera per lunghi periodi di tempo sia troppo sgradevole per tentarmi a un torneo dal vivo o anche a una partita di club locali fino a quando tale requisito non verrà nuovamente abbandonato. Ma sono comunque felice di sapere che Austin ne aveva un centinaio e aveva i suoi aspetti positivi anche al di là delle solite sfide mentali che tutti amiamo.

Articoli Correlati
Gestire gli errori
Di Rob Barrington Sono un professionista esperto bridge giocatore che ha avuto successo...
attraversaremenu